Sara Anzanello

homeSara Anzanello
Data di Nascita:
30/07/1980
Luogo di Nascita:
San Donà di Piave
Ruolo:
Centrale
Esordio in Nazionale:
30/05/1998 - Arezzo, Italia-Cuba 0-3
Partecipazioni Olimpiche:
Palmares:
ANNO COMPETIZIONE MEDAGLIA
2011 World Cup Oro
2007 World Cup Oro
2006 World Grand Prix Bronzo
2005 Europei Argento
2005 Wolrd Grand Prix Argento
2004 Wolrd Grand Prix Argento
2002 Mondiali Oro

Inserita di diritto dalla Fipav

Sara Anzanello è nata a San Donà di Piave il 30 luglio 1980. Ha collezionato con la Nazionale 278 presenze. Con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’oro ai Campionati del Mondo del 2002. Nel 2004 ha vinto la medaglia d’argento nel World Grand Prix. Nel 2005 ha conquistato due medaglie d’argento, la prima nel World Grand Prix, la seconda ai Campionati Europei. Nel 2006 ha vinto la medaglia di bronzo nel World Grand Prix ed è stata eletta “Miglior Muro” dell’edizione. L’anno successivo ha vinto la medaglia d’oro alla World Cup, successo bissato nel 2011.

Un estratto dalla sua pagina Facebook

“Perché condividere: per essere di supporto a chi come me deve superare delle difficoltà, per far capire che la vita è bella, perché in questo momento ho bisogno di energie positive. Devo fare un altro trapianto, ma mi hanno diagnosticato un tumore al sistema linfatico. Ed ora inizierò i cicli di chemioterapia, ho paura perché voglio vivere.
Non si sa mai quali e quante sfide la vita ti pone davanti, difficilmente si è abbastanza pronti.
Cos’è la cosa che vorresti più di ogni altra, il tuo sogno nel cassetto, il tuo desiderio più grande? 
Il mio sogno è vivere. Semplicemente vivere, passeggiare, stare all’aria aperta, un bel bagno in un mare limpido, la sabbia sotto i piedi, la neve candida che mi circonda in una giornata invernale di sole, i miei quadri, la mia cucina, il mio piccolo orto sinergico, una serata con la mia famiglia e con le persone a cui voglio bene.  Vivere, senza grandi pretese, ma vivere.

... Tante altre persone stanno combattendo la mia battaglia, in tante l’hanno già vinta, altre no. Ho paura, non sarà l’emozione migliore da avere, però non avere certezze fa paura. 
Non voglio entrare nei dettagli medici ma, se volete mandarmi un piccolo pensiero, una preghiera per i credenti, un po’ di energia positiva che aiuti il mio corpo a fare piazza pulita di ciò che non va bene. Io sono qui per lottare, mai mollare, crederci sempre come ho fatto in tutta la mia vita.
Arrivederci a tutti. Sara